LIFTING FACCIALE/ UN APPROCCIO NATURALE

 

 

OLGA IVAN 2
Uthe Bacher Bellezza e Benessere

Solo un viso dall’aspetto fresco e naturale con una mimica facciale ben conservata è il risultato di un lifting ben riuscito..

 

Oggi , grazie alle nuove tecniche chirurgiche, il lifting facciale non è più un intervento drammatico: il recupero è breve, il rischio di complicanze è basso ed i risultati sono davvero molto apprezzabili..

Le nostre domande sono sempre tante, e la prima tra tutte è questa: A quale età mi dovrei sottoporre a questo intervento? La risposta più onesta è quella che suggerisce di osservare obbiettivamente come siamo: l’ invecchiamento dipende anche da fattori genetici ed è un processo individuale che si manifesta in tempi diversi ad ognuno di noi, ma il periodo ottimale per un lifting facciale  è , nella maggior parte dei casi , tra i 40 e i 60 anni.

Diciamo che quando ci troviamo con un’eccessiva presenza di pelle rilassata , la perdita della linea mandibolare e della linea di confine tra mandibola e collo… insieme alla comparsa del doppio mento, questi potrebbero essere segni evidenti che forse è arrivato il momento di fare questo passo..

Ma a che tipo di lifting è quello più indicato…? quello parziale? verticale? solo frontale oppure completo..? I termini sono tanti e ce ne sono sempre di nuovi, e spesso noti chirurghi mettono a punto delle tecniche personalizzate alle quali danno un nome…

Ma fondamentalmente i termini basic sono:

Lifting Cervico – Facciale che interessa l’area delle guance, della mandibola e del collo

Il Lifting della Fronte ,spesso abbinato alla blefaroplastica, anche se si tratta di due operazioni indipendenti.

Il Lifting Temporale, per zigomi e la zona laterale della fronte dove lo scopo è quello di riposizionare verso l’alto i tessuti dell’area temporale in modo da sollevare l’estremità del sopracciglio.

Il Mini Lifting chiamato anche S-LIFT per via della cicatrice ad S intorno il padiglione auricolare…

In realtà il Lifting facciale completo coinvolge diverse aree, e le varie tecniche di lifting “ parziali “ vengono combinati a seconda dell’indicazione.

Ogni singola tecnica è però anche eseguibile singolarmente e in tempi diversi in modo da ridurre l’invasiviità ottenendo comunque ottimi risultati, magari anche combinando queste tecniche chirurgiche con la medicina estetica…

Però qualunque esso sia, un  lifting facciale ben fatto comprende sempre sia un lifting della pelle che il riposizionamento dei muscoli sottostanti. Solo così i risultati di un lifting saranno stabili nel tempo:-)

Per  informazioni ed appuntamenti : infochirurgiaesteticasicura@gmail.com / +39 327 9834015

 

Lascia un commento