Archivi categoria: NOTIZIA DEL GIORNO

“FACCIO QUELLO CHE AMO E NEL MODO IN CUI AMO FARLO”

“FACCIO QUELLO CHE AMO E NEL MODO IN CUI AMO FARLO”

(quando il proprio lavoro non significa solo impegno ma anche entusiasmo e libertà 🌞🌞)


Mi capita che le persone che incontro mi chiedano come organizzo le mie interviste, e quanto tempo ci vuole per produrre un video…

Non è difficile….di solito tutto parte da un’idea o da una curiosità nei confronti di un particolare trattamento o intervento che potrebbe essere il trattamento in voga del momento, una certa tecnica chirurgica di cui si parla (o di cui non si parla abbastanza), di cui vorrei conoscere tutti i segreti di cui credo che potrebbe essere interessante anche per le persone che mi leggono…

Dico “persone” perché naturalmente essendo una donna, è più facile per me entrare nella testa delle donne, e sapere quello che le donne trovano utile ed interessante, ma non mi rivolgo affatto solo ad un pubblico femminile. Tutto ciò che scrivo e di cui parlo può interessare anche tutti agli uomini …

Una volta individuato l’argomento per prima cosa mi documento bene .
Poi scelgo il chirurgo da intervistare , che sarà un chirurgo che ha dimestichezza con l’argomento scelto, e decido come impostare il video per dare spazio alla sua immagine….
Fatto questo decido insieme a lui (o a lei) come affrontare la comunicazione dei contenuti scelti, e di come farli apprezzare di più da chi ci ascolta…
A casa poi preparo un breve copione con domande e risposte e invio il materiale al dottore per un controllo e decidiamo – sulla base delle esigenze di entrambi – una data per la registrazione…

Il giorno della registrazione ci troviamo direttamente nel suo studio. Le riprese richiededono di solito uno spazio di tempo di più o meno un paio d’ore inclusi i tempi di preparazione del campo ( il tipo di inquadratura, luci etc)
Questo tipo di preparazione è necessaria quando lavoro con dei cameramen professionisti in modo tale che tutto sia studiato nei minimi dettagli e che nessuno debba perdere tempo. Con i Videomaker professionali le scene potranno essere riprese da varie prospettive, e non è un problema se un pezzo di conversazione dovrà essere ripetuta più volte fino a che non si otterrà una “buona riuscita” , perché saranno poi loro ad occuparsi dei necessari tagli, del montaggio e di tutta la parte tecnica…

Accade pero abbastanza spesso che registro da sola con la mia telecamera, e la maggior parte delle volte questi video nascono in circostanze del tutto fortuite ogni volta che mi trovo in una situazione che “si presta” per via del luogo in cui ci si trova oppure per l’argomento che si sta affrontando, e dove colgo una particolare energia che desidero immortalare…
In questi casi tutta la registrazione avviene come si dice in gergo “in piano sequenza” , e cioè in una una sequenza unica senza interruzioni…

Ca va sans dire che quando è così, è necessario che i protagonisti abbiano una certa propensione all’improvvisazione e al gioco creativo e che facciano attenzione a non generare troppi spazi vuoti durante la conversazione e a non fare errori…
un po’ come si fa in teatro 🙂

Questi tipi di registrazione sono molto divertenti perché nascono “ in the spur of the moment” come dicono gli inglesi, e cioè sull’onda del momento, e creano sempre una grande affinità tra me, il mio interlocutore ed i contenuti proprio perché nascono in modo del tutto spontaneo .

Mi piace sempre molto mischiare lavoro e gioco, perché credo che le cose non vadano sempre pianificate, ma che saper cogliere l’attimo e farlo “rendere” sia un dono di chi ha talento e un “ occhio “ per ciò che si nasconde dietro il visibile, e che questo venga percepito positivamente dall’ascoltatore…

E’ chiaro che le registrazioni professionali producono dei video impeccabili dal punto di vista della qualità e della tecnicità , e ma come in tutte le cose della vita anche qui esistono vantaggi e svantaggi;
Il vantaggio del video in sequenza unica è che è subito disponibile per la pubblicazione, mentre nell’altro caso il montaggio richiede un po’ più di tempo. Inoltre la preparazione del video professionale coinvolge più persone presenti sul “set” , che significa tempi più lunghi durante le riprese, più pause, più tempi morti e più ripetizioni…

Il mio scopo attraverso queste interviste è quello di far conoscere attraverso professionisti del settore il mondo della medicina e della chirurgia estetica per quello che è, e di “educare” le persone di farne buon uso usando il buon senso senza considerarlo una soluzione per tutti i problemi, o una chirurgia di serie B….

Tutti gli interventi o trattamenti vanno presi sul serio. Ogni trattamento o intervento include rischi e possibili complicanze, e ha precise indicazioni ma ovviamente anche indiscutibili limiti..
Per avvicinarsi alle varie metodiche con la consapevolezza delle loro potenzialità, dell’adeguatezza alla nostra particolare esigenza, e per
trarne il massimo beneficio è come in tutte le cose la conoscenza…
Per questo leggete e ascoltate 🙂
Chi conosce può scegliere, e chi può scegliere, è libero

 

Danni morali per Anelia Kancheva , la proprietaria di Grum, il gatto caracal sequestrato sotto l’ordinanza della Procura

Danni morali per Anelia Kancheva , la proprietaria di Grum, il gatto caracal sequestrato sotto l’ordinanza della Procura

Mi imbatto su veri post degli amici di Facebook che parlano della stessa tragedia. Un fatto che non posso ignorare ! Una storia che mi provoca rabbia pur non conoscendo personalmente ancora Anelia Kancheva, ma non per questo non tocca la mia sensibilità. Continua la lettura di Danni morali per Anelia Kancheva , la proprietaria di Grum, il gatto caracal sequestrato sotto l’ordinanza della Procura