Archivi tag: #lentigo

MACCHIE DELLA PELLE, LIBERIAMOCENE…!

Liberiamoci delle macchie..!

Una pelle segnata da macchie  non è mai espressione di giovinezza..

La macchia  – si sa –   è un’alterazione del colore della pelle.. Può avere diversi colori, da chiari a scuri, in base alla quantità di melanina.

Perché le abbiamo?

Le macchie o iperpigmentazioni della pelle compaiono purtroppo con il passare degli anni, tipicamente intorno ai 45-50 anni  quando la pelle inizia ad avere  un  turnover cellulare più lento , e perché la melanina non è più in grado di mantenere una distribuzione uniforme.

Sono però dovute anche ad una predisposizione genetica, alle alterazioni ormonali, e all’eccessiva esposizione solare. Si presentano infatti tipicamente nelle aree maggiormente esposte al sole come viso,  mani, decolletèe  e spalle con   colori che vanno  da un color biscotto a tonalità più scure e con grandezze  diverse. La pelle inoltre con l’età diventa più sensibile all’esposizione al sole ed è più soggetta a iperpigmentazioni.

macchie-senili

Quali sono le  macchie più diffuse ?

Le lentigo solari e senili:

Le lentigo solari sono  quelle tipiche macchie piane dall’aspetto tondeggiante di dimensione e forma   variabili .

Compaiono con  colorazioni che vanno dal giallognolo  al bruno  e   sono di solito causate  – oltre che dall’età – da un’eccessiva esposizione solare ( accumulata negli anni). Sarebbe possibile prevenire questo tipo di inestetismo limitando  le esposizioni  troppo lunghe, o perlomeno applicando un’adeguata protezione e evitando le ore più calde a rischio di scottatura…

lentigo-senili mano

Le lentiggini:

Sono invece determinate da fattori genetici e sono delle piccole macchie scure  di forma circolare , di solito tipiche nelle persone   dalla pelle molto chiara. Possono aumentare di numero stando molto tempo sotto il sole. 

Le efelidi:

Parenti delle lentiggini, sono  anch’esse  di natura genetica e sono molto simili alle lentiggini, ma di colore più chiaro e con  una natura diversa:  diventano più evidenti solo esponendosi al sole,  per cui durante l’inverno si notano di meno, ma compaiono principalmente nella stagione  estiva .

Le cheratosi seborroiche:

Sono macchie dal colore  marrone medio-scuro, generalmente in rilievo e  tendono a squamarsi e a formare crosticine , Compaiono anch’esse nell’età avanzata e vengono    potenziate da alterazioni ormonali –  Infatti    la menopausa nelle donne  coincide spesso con la formazione di questo instessimo.

Il melasma:

E’ un  tipo di macchia di forma irregolare e diffusa dal  colore marrone-grigiastro dovuta ad un accumulo irregolare ed intenso di melanina,  Il melasma si forma spesso in periodi di alterazioni ormonali come la gravidanza ( viene chiamato anche cloasma gravidico ) e la menopausa, soprattutto se si associano queste condizioni  all’esposizione solare…

Ma niente paura 🙂

 Le macchie si possono rimuovere in modo indolore e in pochissimo tempo!  Oggi il mercato offre diverse tecnologie per intervenire…

Vediamo quali sono..

Peeling chimici:   Effettuare un peeling chimico significa applicare sulla pelle sostanze ad azione esfoliante, che attuano  una  parziale rimozione   dell’epidermide  o del derma con successivo stimolo  rinnovamento cellulare.  Esistono sul mercato diverse sostanze per questo trattamento,  con  le quali il medico può  anche creare diversi protocolli e combinazioni   secondo la necessità del caso…

Il laser Q-Switched :   Utilizza una  lunghezza d’onda specifica  che  elimina selettivamente le cellule che contengono accumuli di pigmento  attraverso delle  abrasioni superficiali che guariscono in pochi giorni…

Laser erbium- yag e laser Co2 :       Queste due lunghezze d’onda sono entrambe valide per la rimozione di diversi tipi di macchie.  Utilizando la versione “frazionata” avremo  una minima ablazione ( come se fosse un peeling fisico) attraverso migliaia di microcolonnine di  attività termica. Queste colonnine creando un danno termico creano uno stimolo per la rigenerazione di nuovo tessuto più sano è più giovane.   Rispetto ad un’ablazione totale, questa tecnica permette di trattare solo il tessuto colpito dalle colonnine, mentre il tessuto circostante resta intatto, e questo permette una guarigione in tempi più brevi.

 Micro Radiobisturi:    E’  per un’ablazione del tessuto super selettiva che rimuove le macchie  al  100%   già al primo  trattamento  (guarda il video) con ridottissimi tempi di recupero…

Tutte queste tecniche sono indolori se non per un leggero bruciore,  e non necessitano di nessun tipo di anestesia, ne sutura ne medicazione. Le zone trattate mostreranno un arrossamento e poi la formazione di una leggera crosticina che dopo qualche giorno se ne andrà  via da sola…

Dopo il trattamento si possono immediatamente riprendere le proprie attività sociali senza restrizioni, tenendo però presente che le parti trattate dovranno essere adeguatamente  idratate con l’applicazione di una pomata lenitiva,  e assolutamente riparate dal sole per i successivi 10/20 giorni  ;-

Per  informazioni ed appuntamenti : infochirurgiaesteticasicura@gmail.com / +39 348 9289744