Archivi tag: #salute

TERAPIA ORMONALE/ art nr. 7 OSSITOCINA…L’ORMONE DELL’AMORE <3

batch_DAUROREALP1020810
Uthe Bacher Bellezza e Benessere

Terapia ormonale / art nr.7: Ossitocina…un’amore di ormone <3

Conosciuta come l’ormone che induce la produzione del latte materno,  e che stimola le contrazioni uterine durante il parto per favorire l’espulsione del feto   ( chi ha partorito  ne ha forse sperimentato la somministrazione endovenosa  in caso di   contrazioni  inadeguate oppure durante un travaglio  eccessivamente prolungato… )     l’ossitocina  porta con se anche altre miracolose ed insospettate  qualità  nella vita di tutti noi,  uomini e donne…

Denominato anche l’ormone dell’affetto,  dell’empatia e della socializzazione,  questa prodigiosa linfa,  prodotta dall’ipotalamo e secreta dalla neuroipofisi,   e’ un ormone di natura proteica ed agisce proprio sui nostri circuiti emozionali,  correlandosi con la formazione ed il mantenimento di forti legami emotivi : alti livelli di ossitocina aumentano la qualità delle  interazioni umane basate sulla fiducia e sull’attaccamento sviluppando e facendo crescere il  desiderio parentale necessario per  la  conservazione della specie attraverso  accoppiamento,  nascita,  allattamento,  accudimento e allevamento della prole..

La secrezione di ossitocina viene stimolata  proprio attraverso il contatti fisici come carezze,  massaggi,  il calore  che si produce per il contatto pelle a pelle  con le persone amate:

durante l’allattamento i suoi livelli aumentano nella madre attraverso il contatto madre-bambino,  e anche durante la stessa suzione che agisce  come  stimolo per  il suo rilascio..

 E’ il  collante della coppia, dove funge da motore biologico dell’amore: va alle stelle durante i  durante i rapporti sessuali, facendoci sentire  euforici ed esclusivi per il nostro partner,  rendendo ancora  più solido il rapporto  amoroso…

Ma anche semplicemente alla  visione della persona amata, e nello starle accanto, o all’udire il pianto del proprio bambino  l’ossitocina subisce un innalzamento,  garantendo cosi la continuità del legame  anche al di là del contatto fisico…

  La ricetta per produrre ossitocina sembra quindi molto semplice : fate l’amore più che potete, state  con le persone che vi fanno stare bene, ballate,  meditate,  concedetevi  un massaggio, oppure semplicemente  abbrracciatevi…

Ma in caso di carenze si può   somministrare, visto che  – come tutti gli ormoni – con l’avanzare dell’età anche essa diminuisce…

L’ossitocina è la prima molecola anti-invecchiamento identificata che è stata approvato dalla FDA  per l’uso clinico nell’uomo e nella donna, e secondo  i ricercatori  , assunta come alternativa, oppure inserita  nell’ambito di una  terapia ormonale sostitutiva potrebbe  essere un valido aiuto  per combattere i sintomi dell’ invecchiamento di entrambi. ..

 Nelle donne  in menopausa  livelli alti di ossitocina   aiutano a mantenere una parziale attività ovarica, ad innalzare i livelli degli estrogeni e a ridurre i segni di invecchiamento vaginale, oltre ad essere un vero e proprio   trattamento  per le vampate di calore, i sudori notturni, ed il malessere in generale. ..

Ma oltre ad avere importanti effetti sulle funzioni sessuali , aiuta a tenere sotto controllo lo stress ed il senso di panico ad esso correlato; attenua  gli stati d’ansia e di  insicurezza facilitando i rapporti sociali ed affettivi…  

Migliora  la salute delle ossa e ci aiuta  nella lotta contro la perdita di massa muscolare mantenendo  i nostri muscoli  sani e  proteggendoli dai danni legati all’invecchiamento. Ottimizza il sonno e acutizza la vista,   ci rende più rilassati e generosi nei confronti del prossimo. Perchè ormone dell’amore non funziona solo nelle questioni di cuore, ma aiuta a dare gioia,  contrasta il nervosismo e l’insoddisfazione e ci trasforma tutti  in persone più felici ..

Perché la felicità è sì uno stato d’animo,  ma nasce e viene nutrita  anche  da quel benessere nascosto e facente parte della  generosità,  e da  quel meraviglioso equilibrio che si crea attraverso il  dare ed il ricevere 🙂

Per  informazioni ed appuntamenti : infochirurgiaesteticasicura@gmail.com / +39 348 9289744

 

TERAPIA ORMONALE /art.nr.2: PROGESTERONE..L’ORMONE DELL’EQUILIBRIO

Uthe Bacher Bellezza e Benessere
TERAPIA ORMONALE art.nr.3: Uthe Bacher,Il magico testosterone non è solo roba per maschi..!

TERAPIA ORMONALE /art.nr.2 : PROGESTERONE , L’ORMONE DELL’EQUILIBRIO

Spesso la caduta degli estrogeni nelle donne è preceduta dal calo dell’ormone  progesterone..

 

Anche il progesterone  viene  sinetizzato dall’ovaio e dal surrene, in quantità moderate nella prima fase del ciclo, ed in quantità decisamente più elevate nella seconda, ossia dopo l’ovulazione…  

Per le sue funzioni viene spesso chiamato  “ormone della gravidanza”  perché è proprio  questo  il suo compito principale,  e cioè  di preparare  l’utero per accogliere l’embrione e quindi di rendere  il corpo femminile  pronto per la fecodazione e la gravidanza,  durante la quale il progesterone viene prodotto in quantità massicce dalla placenta,  e dove inoltre  durante i  nove mesi  esso impedisce nuove  ovulazioni. Nel caso in cui il concepimento invece non avviene, la sua riduzione  porta allo sfaldamento della mucosa uterina e quindi alle mestruazioni…

E’ inoltre un buon indicatore del corretto svolgimento del ciclo e della fertilità.  Livelli alti o bassi di progesterone del sangue possono infatti mettere a rischio il concepimento

Ma esistono anche altre buone funzioni svolte da questo ormone: agisce come  ottimo calmante , svolge una buona azione  antistress e favorisce il sonno e il rilassamento muscolare… 

Ha  un effetto diuretico;  una sua carenza invece,  rispetto agli estrogeni , favorisce gonfiore e ritenzione idrica  nelle gambe, nei piedi, nelle mani, nell’addome e nel viso  . 

Migliora il microcircolo,  fornisce   tono ed l’elasticita  alla pelle e  agevola la crescita dei capelli. Controlla il  ritmo e la regolarita’ del ciclo, riduce i dolori mestruali, stimola l’attivita’ della  melatonina e dell’ormone della crescita, mentre contrasta alcune azioni negative del testosterone, come ad esempio la caduta dei capelli.

 Possiede anche  azioni antidolorifiche ed anticonvulsivanti. Nella pre-menopausa è responsabile di quella tipica irregolarità del ciclo  che  ne precede l’arresto definitivo..

 Naturalmente durante le terapie ormonali   dovrà  essere assunto  in associazione agli estrogeni, di cui  potenzierà  gli effetti benefici su cervello, ossa, pelle, capelli ed apparato cardiovascolare…

Al contrario, un suo eccesso  rispetto agli estrogeni  potrebbe favorire disturbi come aumento di peso, diabete, calo del desiderio sessuale, depressione, stanchezza e sonnolenza… 

  Quando parliamo di tutti questi benefici  stiamo  ovviamente parlando del Progesterone naturale,   prodotto dal corpo umano o assunto nella terapia ormonale sostitutiva come  bioidentico perché è l’unico che  riproduce esattamente gli effetti di quello umano,  senza fermarne tra l’altro la produzione…

 Il progestinico invece che viene invece  utilizzato nella composizione dei contraccettivi orali e nella terapia ormonale sostitutiva classica è  un tipo di progesterone   manipolato chimicamente  e che mima gli effetti del progesterone piuttosto che esplicarli, e che può  produrre nel lungo termine effetti assolutamente contrari a quelli di quello  naturale :

 caduta di capelli, ritenzione idrica, aumento della fame e del peso corporeo, acne, sbalzi di umore, mal di testa, senso di stanchezza,  ipertensione,   anomalie del profilo lipidico, della glicemia e della coagulazione del sangue.. 

Detto questo, pur essendo  un ormone  prettamente femminile, anche  all’uomo  – quando serve –  un po’ di progesterone  non guasta: aiuta a controllare gli estrogeni  e quindi a prevenire l’insorgenza di malattie cardiovascolari e osteoporosi,  l’ingrossamento della prostata, l’accumulo di grasso nel girovita e  le disfunzioni erettili 🙂

Per  informazioni ed appuntamenti : infochirurgiaesteticasicura@gmail.com / +39 348 9289744

 

TERAPIA ORMONALE /art.nr.1: ESTROGENI…ormoni del benessere

TERAPIA ORMONALE /art.nr.1: ESTROGENI...Ormoni del Benessere
Uthe Bacher Bellezza e Benessere /TERAPIA ORMONALE /art.nr.1: ESTROGENI…Ormoni del Benessere

TERAPIA ORMONALE /art.nr.1: ESTROGENI…Ormoni del Benessere, della giovinezza e della fertilità…

Facendo parte dei  più potenti nel nostro corpo, gli estrogeni sono senza dubbio gli ormoni  femminili per eccellenza: sono gli ormoni della giovinezza e della fertilità, regolano il ciclo mestruale, la gravidanza e la menopausa, e donano al corpo femminile la sua “ femminilità” e la sua tipica “morbidezza”…

Maggiormente prodotti nell’ovaio, ma in parte anche da fonti secondarie come fegato, reni e ghiandole surrenali, una volta passati nel circolo sanguigno, gli estrogeni svolgono innumerevoli azioni e processi su vari organi, come ossa, cervello e cuore. ..

Eterni alleati delle donne gli estrogeni aiutano a mantenere elastici i nostri vasi sanguigni e le nostre articolazioni. Sono  responsabili di una pelle tonica e compatta, come anche della qualità delle nostre energie.. Anche la salute del seno, dell’ utero e dell’apparato urinario sono merito della presenza di estrogeni. .. Contribuiscono insomma a mantenerci giovani, agili e di buon umore…

Quella  degli estrogeni è una piccola famiglia. Chiamati infatti al plurale  non sono un unico ormone, ma vengono prodotti sotto forma di tre tipi: estradiolo, estriolo ed estrone, la cui quantità varia in base all’età, all’assetto genetico, allo stile di vita, alla percentuale di grasso corporeo, al numero delle gravidanze avute etc…

Quello che come termine ci appare un po’ più familiare è probabilmente l’estriolo…forse perché è legato alla fertilità, e rievoca le nostre gravidanze per chi ne ha avute; Viene prodotto infatti in grandi quantità dalla placenta proprio durante gravidanza…

l’estrone viene invece prodotto maggiormente dopo la menopausa. Viene utilizzato dalle ovaie come ormone di riserva per produrre l’estradiolo visto che le ovaie , in questa fase della vita,  sono di solito ormai atrofiche ..

E’ l’estradiolo,   in particolare il 17- beta – estradiolo l’ormone maggiormente responsabile delle maggiori funzioni che gli estrogeni esercitano a livello di tutte le cellule.

Con l’avvento della pre-menopausa, intorno ai 40 anni, purtroppo l’ ovaio inizia a produrne sempre meno fino a smettere poi del tutto, e in alcuni casi questa caduta può essere improvvisa,  mentre in altri potrebbe avanzare più lentamente, o  con un andamento oscillatorio ….

In entrambe le situazioni però è in questa fase che le donne di solito iniziano a sperimentare una certa quantità di disturbi che tutti conosciamo , ampiamente descritti in letteratura,  ossia vampate di calore, sbalzi d’umore, stanchezza costante, depressione, disturbi del sonno , cali di memoria e del desiderio sessuale…. Molte donne accusano problemi alle vie urinarie, come fastidiosi bruciori o secchezza o anche episodi precoci di incontinenza..

In carenza di estrogeni anche la pelle del viso e del corpo cambia: diventa rugosa, sottile e secca. Cambiano anche i capelli che  diventano sottili e radi… L’ indolenzimento alle ossa, un flusso mestruale scarso, assente o irregolare sono tutte manifestazioni da attribuire alla caduta degli estrogeni…

La ridotta produzione può inoltre portare a osteoporosi, ipertensione arteriosa, patologie cardiovascolari, aumento di peso, eccessiva produzione di insulina, che determina ipoglicemia, da cui può conseguire successivamente il diabete…

Sembra una vera crudeltà, ma questi sono i fatti purtroppo: terminata l’età fertile, cala il sipario…
Accade a tutti.  Tutti gli uomini e tutte le donne prima o poi attraversano il declino ormonale.  Fa parte della nostra natura e del nostro processo evolutivo, e non c’è scampo…

I sintomi , che sono molto individuali,  non sono altro che una segnalazione del nostro  corpo per comunicare con noi e chiederci aiuto…

La buona notizia è che il rimedio c’è. non dobbiamo stare lì e a soffrire in silenzio come erano costrette a fare le nostre mamme e le nostre nonne,  ma possiamo vivere una vita piena  e sentirci bene nella nostra pelle grazie all’integrazione ormonale con ormoni bioidentici…

Qual’è la quantità di estrogeni ideale a questa età…? Quanto dobbiamo integrare? Sicuramente la carenza è quantificabile attraverso un prelievo di sangue, ma anche una volta rilevati i livelli, è bene osservare accuratamente noi stessi e le nostre sensazioni. Ci sono donne che per “funzionare” bene hanno bisogno di grandi quantità di estrogeni, altre meno. Ogni donna sa esattamente dove sta la propria incompletezza, e solo con una profonda conoscenza di se stesse e del proprio corpo , potrà parlarne con il proprio specialista, e farsi aiutare veramente…

Sulla sua utilità di queste terapie non ci sono ormai più dubbi. Con l’integrazione ormonale è possibile mantenere inalterato il nostro fascino , stare meglio con noi stessi e a migliorare la qualità della nostra vita in generale…

E vorrei informare i signori maschi che mi stanno leggendo che quella degli ormoni non è assolutamente soltanto una “questione femminile”, ma che anche loro, in risposta a esigenze diverse  e a disturbi personali specifici, e adottando protocolli adeguati, possono trovare beneficio nell’integrazione ormonale 🙂

Per  informazioni ed appuntamenti : infochirurgiaesteticasicura@gmail.com / +39 348 9289744