Archivi tag: #tecnologielaser

“MAI DIRE LASER…”

Quando si sente dire la parola “laser “ è abbastanza diffuso essere indotti a pensare che queste tecnologie siano semplici da usare e alla portata di tutti..

E’ invece vero il contrario: operare bene nel campo dei laser oggi significa essere padroni di una vera e propria disciplina scientifica che richiede preparazione e applicazione, e queste apparecchiature non sono affatto solo semplici accessori che completano il lavoro del chirurgo plastico…
Il potere del laser equivale a quello del bisturi , e al contrario di quanto si possa credere, un buon risultato non deriva unicamente dall’usare o no lo strumento, ma da una buona conoscenza dello stesso..

Ogni laser ha poche e specifiche indicazioni e le sue caratteristiche fisiche ne determinano e condizionano il campo applicativo. ogni lunghezza d’onda definisce il proprio specifico bersaglio. e quando questo non viene rispettato è possibile incorrere in effetti collaterali…

Il binomio vincente per la buona riuscita di un trattamento è la combinazione tra uno strumento performante e un operatore all’altezza…

Ricordo a questo proposito un esempio piuttosto calzante fatto dal dr Tretti Clementoni, chirurgo plastico molto noto nell’ambiente per la sua eccezionale conoscenza dei laser e delle sue applicazioni cliniche – durante una nostra intervista .

Diceva: una persona alla guida di una cinquecento durante un rally automobilistico che ha come avversario un pilota professionista alla guida di una Ferrari, sicuramente non avrà molte chances per vincere la gara. Se però il pilota guidasse un monopattino mentre la nostra persona in questione fosse a bordo della Ferrari, lo scenario potrebbe presentarsi in modo diverso anche se non privo di rischi per il nostro pilota improvvisato, dovuti alla scarsa conoscenza del mezzo che sta guidando …

Il fatto è che un operatore poco preparato dotato di uno strumento forte corre il rischio di essere inefficace tanto quanto lo corre un operatore preparato senza il mezzo adeguato alle proprie capacità. In entrambi i casi l’esito potrebbe essere un risultato dubbio oppure – quando è peggio – un danno…

Questo naturalmente vale per tutto il settore della medicina e della chirurgia estetica, ed il laser rientra pienamente in questa idea…
l’obiettivo dell’operatore dovrà essere quello di trovare il giusto equilibrio tra l’essere radicale e allo stesso tempo non troppo aggressivo.
Sarà per questo necessario conoscere bene sia l’apparecchiatura e le sue potenzialità , sia la topografia del bersaglio che si andrà a colpire e, una volta rimosso l’inestetismo in questione, garantire una giusta guarigione al paziente…

 

un saluto come sempre 🙂

Per info e contatti scrivete a infochirurgiaesteticasicura@gmail.com